Frattura dello scafoide

Frattura dello scafoide

Frequente negli sport di contatto, spesso dovuta a caduta col polso piegato indietro ed il braccio disteso. Si associano spesso a lesione dei legamenti locoregionali.

La sintomatologia è caratterizzata da dolore soprattutto con il movimento del polso e della mano, che può essere anche modesto a riposo.

La diagnosi è radiologica; talvolta la frattura può essere difficilmente riconoscibile in fase iniziale e può richiedere la ripetizione del Rx a distanza di qualche giorno.

Il trattamento è generalmente conservativo con apparecchio gessato per 6-10 settimane. in alcuni casi può essere necessario un intervento di osteosintesi con vite.

Alla rimozione del gesso  o del tutore è necessario un ciclo di terapia riabilitativa per il recupero dell’articolarità e della forza della mano e del polso.

Una delle complicanze più frequenti è la pseudoartrosi.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP