Metatarsalgia

Metatarsalgia

Con il termine di metatarsalgia si intende un dolore localizzato nella regione anteriore del piede, in corrispondenza delle teste delle ossa metatarsali.

La patologia è più frequente nelle donne che indossano tacchi alti, tra le persone in sovrappeso, nei soggetti con deformità anatomiche del piede (piede cavo, dita a martello, alluce valgo …), nei pazienti affetti da artrite reumatoide o da gotta e negli sportivi che praticano la marcia o la corsa di lunga durata.

Il dolore è in genere riferito alla radice delle dita, soprattutto di quelle centrali, e  si manifesta sotto carico. Talvolta si associa a formicolio o intorpidimento delle dita.

Se trascurata, la metatarsalgia può comportare una cronicizzazione del dolore modificando l’assetto posturale e determinando a lungo termine ripercussioni sul ginocchio, anca e colonna.

La diagnosi è clinica ma spesso è necessario approfondimento diagnostico con radiografia, ecografia o RMN per una corretta diagnosi differenziale.

Il trattamento è in genere conservativo e si avvale di terapie fisiche e di ortesi plantari su misura.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP