Piede piatto e piede cavo

Piede piatto e piede cavo

Il piede piatto è quella condizione caratterizzata da una riduzione della volta longitudinale, con tendenza all’appoggio della parte media del piede. Normalmente si accompagna ad un valgismo del calcagno (il calcagno cioè è deviato verso l’esterno).  Nel  piede cavo invece l’arco plantare mediale è più alto rispetto alla norma ed il calcagno è varo ( deviato verso l’interno). In entrambi i casi vi è una modificazione dell’appoggio al suolo  ed una alterata distribuzione del peso corporeo sul piede.

I sintomi più comuni consistono in dolore ai piedi, alle caviglie (talvolta con instabilità), deformazione delle dita dita a martello e comparsa di aree ipercheratosiche (cosiddetti calli).

Per una corretta diagnosi ci si basa sull’esame clinico, radiografico e sull’esame computerizzato dell’appoggio plantare (baropodometria statica e dinamica).  

Il trattamento in genere è conservativo; solo nei casi più gravi può essere indicato il trattamento chirurgico.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP