Riabilitazione per Frattura del piatto tibiale

Riabilitazione per Frattura del piatto tibiale

Terminato il periodo di immobilizzazione, comune sia al trattamento di tipo conservativo che a quello chirurgico, inizia la riabilitazione in piscina per ritrovare l’articolarità in scarico parziale. Le terapie fiche sono di supporto per il controllo del dolore.

Parallelamente al trattamento in piscina inizia il rinforzo muscolare in palestra, sui muscoli del core, sui flessori, sugli  abduttori d'anca, sugli addominali ed associando una leggera attività del quadricipite.

Una volta recuperata l'articolarità del ginocchio e ridotti il dolore e il  gonfiore si passa al rinforzo del quadricipite, flessori, polpaccio iniziando  in catena cinetica aperta e successivamente chiusa.

La fase dinamica prevede esercizi di tipo propriocettivo e l’eventuale recupero del gesto atletico sport specifico-

Contenuti correlati:

Frattura del piatto tibiale
< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP