Chirurgia per Frattura del piatto tibiale

Chirurgia per Frattura del piatto tibiale

Le fratture composte vengono in genere trattate in modo conservativo. Qualora i frammenti siano scomposti o i piatto tibiale presenti un affossamento, sarà necessario il trattamento chirurgico. Esso consiste in una osteosintesi, con mezzi diversi ( placche metalliche, viti o chiodi) a seconda della sede e della tipologia della frattura, Nei casi di frattura esposta o quando i tessuti molli siano particolarmente danneggiati è preferibile l’uso di fissatori esterni.

Il trattamento riabilitativo può essere iniziato precocemente se la frattura è stabile ma in ogni caso il carico completo  viene concesso dopo almeno 3 mesi. Il processo riabilitativo richiede alcuni mesi

Contenuti correlati:

Frattura del piatto tibiale
< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP