Sindrome femoro rotulea

Sindrome femoro rotulea

La sindrome Femoro Rotulea è legata all’attrito tra la rotula e l’osso sottostante.
Normalmente la rotula scorre lungo una “strada” chiamata doccia intercondiloidea durante il movimento di flesso-estensione del ginocchio. Nei pazienti con tale sindrome lo scorrimento della rotula risulta meno fluido e la rotula sfrega con le pareti della doccia che la guida determinando un’anomala usura della cartilagine e all’insorgenza di un dolore di tipo infiammatorio.
Fattori favorenti sono l’eccessivo valgismo del ginocchio oppure una rotazione della tibia sul femore. La patologia colpisce gran parte della popolazione sportiva, nella maggior parte donne, in un’età compresa tra i 30 e i 50 anni.
Il paziente avverte dolore, localizzato generalmente nella parte anteriore del ginocchio, che aumenta dopo camminate o attività che prevedano la flesso estensione ripetuta. Talvolta il paziente riferisce scrosci a livello del ginocchio, soprattutto la mattina.
Se non trattata correttamente ed in breve tempo, il quadro infiammatorio può evolvere in una lesione anatomica della cartilagine con necessità di un approccio chirurgico.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP