Frattura del piatto tibiale

Frattura del piatto tibiale

La frattura del piatto tibiale può andare da minime depressioni o piccoli distacchi, che non richiedono trattamenti chirurgici, a quadri complessi con dislocazione di frammenti ossei e necessità di interventi chirurgici.
La sintomatologia a seguito di un trauma grave, per esempio incidente automobilistico, caduta da sci, ecc, si manifesta con dolore, gonfiore, impotenza funzionale. La diagnosi è clinica e radiografica. Talvolta la radiografia potrebbe non essere sufficiente per inquadrare correttamente il tipo di lesione e verrà quindi richiesta una TAC o una risonanza magnetica.
Nel caso non vi sia indicazione per il trattamento di tipo chirurgico, si dovrà aspettare un periodo più o meno lungo di immobilizzazione con tutore seguito da un percorso riabilitativo che durerà circa due mesi.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP