Lesioni muscolari della coscia

Lesioni muscolari della coscia

muscoli e tendini funzionano insieme come un’unità. Le lesioni possono interessare il muscolo, il punto in cui muscolo e tendine si fondono (giunzione muscolotendinea), il tendine o l’inserzione del tendine sull’osso.

Nel caso di lesioni muscolari si possono distinguere contusioni, stiramenti  e strappi.

 La contusione è dovuta ad un trauma diretto che può manifestarsi con un ematoma all’interno del muscolo.

Lo stiramento (o elongazione) consiste nell’allungamento del muscolo oltre il limite fisiologico senza lesione delle fibre muscolari.

Lo strappo è causato da un eccessivo allungamento o da un sovraccarico; le lesioni possono essere parziali (1° e 2° grado) o totali (3° grado).

Nella coscia i muscoli più frequentemente interessati sono il quadricipite, i flessori della coscia (ischiocrurali) e gli adduttori.

La sintomatologia principale è rappresentata dal dolore con impotenza funzionale variabile con la gravità della lesione. Spesso è presente tumefazione con successiva comparsa di un livido sulla cute, che può essere localizzato  più in basso rispetto alla sede della lesione. Può essere presenta anche un avvallamento del muscolo.

La diagnosi è clinica ed ecografica (dopo 24-48 ore dal trauma); in alcuni casi può essere necessaria una integrazione con RM.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP