Riabilitazione per Spondilosi cervicale

Riabilitazione per Spondilosi cervicale

Essendo una condizione cronica, il percorso riabilitativo per la spondilosi cervicale verte sulla riduzione del disagio causato dalla riduzione della mobilità articolare del collo. Il primo passo e quindi ridurre il dolore, particolarmente efficaci sono le terapie fisiche strumentali come per esempio il laser, la tecar, l’elettroterapia antalgica  e la terapia ad ultrasuoni. Si prosegue poi con una mobilizzazione di tipo passivo è attivo da parte del fisioterapista e con terapia manuale (massoterapia, pompage, trattamento osteopatico).

Una volta alleviato il dolore in fase acuta è fondamentale il mantenimento della condizione raggiunta, con l'impegno del paziente a fare esercizi quotidiani consigliati dal fisioterapista. Sono consigliate sedute di richiamo per valutare, correggere ed integrare il lavoro a casa con nuovi esercizi.

< Torna Indietro

Richiedi un consulto con i nostri esperti nella rieducazione funzionale e nel recupero motorio.

TOP