Incidenti con gli sci: occhio ai traumi sulla neve

Incidenti con gli sci: occhio ai traumi sulla neve

Premesso che qualsiasi attività sportiva va affrontata con un’adeguata preparazione fisica, la maggior parte degli incidenti con gli sci o la tavola avvengono all’inizio o alla fine della giornata sulla neve; la mancanza di un adeguato riscaldamento muscolare all’inizio e la fatica alla fine espongono ad un maggior rischio di traumi, legato in parte al minor controllo del gesto sportivo.  Imputabili sono anche la qualità dell’attrezzatura, il fondo su cui si pratica lo sport e il rispetto delle regole sulla pista.

L’articolazione più colpita dai traumi nello sci è sicuramente il ginocchio per le sollecitazioni in torsione che subisce. Non a caso il legamento collaterale mediale nella sua funzione di stabilizzatore è tra i più lesionati; seguono il legamento crociato anteriore e i menischi.

L’interessamento della spalla è in genere causato da caduta che può provocare lesione alla cuffia dei rotatori, lussazione dell’acromion-claveare o della scapolo-omerale, più raramente fratture all’omero o alla clavicola.

Sempre una caduta, spesso da collisione con un altro sciatore, è responsabile delle fratture di polso, delle distorsioni del primo dito da impugnatura della racchetta, della frattura di tibia e perone, queste ultime in diminuzione grazie ai progressi in tema di sicurezza degli attacchi di scarponi e sci.

Non da tralasciare i traumi cranici e della colonna spesso con conseguenze gravi provocati dall’alta velocità e da ostacoli sui fuoripista.

Nello snowboard sono maggiori i traumi agli arti superiori, seguiti da quelli alla testa e alle gambe in particolare alle caviglie, specie in fase di atterraggio di un salto. Frequenti sono la frattura di polso e le lussazioni di spalla da caduta a braccio esteso o di gomito. Meno frequenti sono le distorsioni al ginocchio poiché entrambe le gambe sono agganciate alla tavola. Rare sono le lesioni alla colonna vertebrale che avvengono da trauma diretto dopo un atterraggio da un salto o un arresto brusco.

Alcuni consigli per prevenire gli incidenti con gli sci:

  • Arrivare sulle piste con un’adeguata preparazione fisica.
  • Scegliere attrezzature adeguate.
  • Controllare spesso la perfetta funzionalità di sci, tavola, attacchi, scarponi e casco. Verificare se i ganci delle calzature sono in ordine e se gli attacchi di sci e scarponi sono regolati secondo il peso e le prestazioni. Agganciare correttamente il casco.
  • Percorrere piste adatte alle proprie capacità tecniche.
  • Rispettare le regole di comportamento e sicurezza in vigore dal lontano gennaio 2004
TOP